Maccheroni

3,00

La pasta 600.27 di Carla Latini nasce dalla scelta di grani duri tenaci per dar vita ad una semola dorata, omogenea e vellutata. Lavorata con le classiche trafile di bronzo e un’essiccazione attenta la bassa temperatura per conservarne quasi intatti i valori.

Profumo, sapore e consistenza netti e persistenti e tenuta di cottura e gusto inseparabili.

Qty
Category:

Product Description

I grani

Ogni varietà di grano duro ha il suo sapore il suo colore, il suo profumo e la sua tenacità. La pasta è prodotta con un blend di grani duri coltivati nelle Marche, in Umbria e in Puglia con una coltivazione definita ecologica. Sono grani duri antichi e grani selezionati da sister line che Carlo Latini ha ricavato dalle ricerche effettuate con Cesare Maliani. Hanno una resa per ettaro di 35/40 ql l’anno. Carla Latini ha sempre preferito i grani duri italiani che permettono, con le loro caratteristiche organolettiche e proteiche che sono l’espressione della terra dove sono coltivati, di avere un blend costante nell’ottima qualità. Questa pasta nasce da tutte le esperienze, riassunte per tirare una linea e ripartire con semplicità.

Trafile in bronzo

Le classiche trafile di bronzo rendono la pasta ruvida e porosa. L’essiccazione a bassa temperatura dura a seconda dei formati e protegge i valori della pasta: le caratteristiche nutrizionali, organolettiche e proteiche dei grani duri che, con loro la tenacità, garantiscono un dente elegante ed una resistente tenuta di cottura. Un dente che rende la pasta gradevolmente masticabile, gustosa e digeribile. Concepita per la felicità dei buongustai.

Caratteristiche

Ø esterno

mm 9,0

Lunghezza taglio

mm 40

Confezione

500 g ℮

Tempo di cottura

9 minuti

Dubbi? Scrivici!

Product Features

I consigli di Carla

Mentre la pasta bolle in acqua chiudete con il coperchio e riaprite facendovi inondare da fumo e profumo. Una grande pasta ha il profumo della mollica di pane calda. Scolata al dente (ognuno ha il suo dente ma bisogna sempre rispettare i tempi di cottura!) va assaggiata senza condimento. In bocca la consistenza è forte e il sapore persistente. Poi va condita con un giro di olio extra vergine, mescolata piano e riassaggiata. L’olio è un grande catturatore di sapori e profumi (Gino Veronelli). La pasta ne sarà esaltata. Per finire grattugiate del formaggio stagionato, scegliete quello che volete e riassaggiate. È un piatto semplicissimo ma un grande piatto. È consigliato sempre un assaggio anche dopo un’ora: sarà fredda ma avrà mantenuto a sua consistenza e ‘fermato’ il dente ed il sapore.

Perchè 600.27?

La nuova linea di Carla Latini si chiama 600.27 perchè durante tutti questi anni ha coltivato, selezionato e provato più di 600 varietà di grano duro italiano e prodotto più di 27 spaghetti diversi per materia prima e forma. Dal Senatore Cappelli al Taganrog passando per il Farro K09. 60027 è anche il c.a.p. della mia città, Osimo. Un segno.