Formaggio Pecorino stagionato

70,00

Questo pecorino è prodotto, a latte crudo, nel caseificio dell’azienda di Maria Mariani a Larino, in Molise, dal solo latte delle sue pecore. Poche forme al giorno da gennaio a giugno rispettando i tempi della natura.

Peso 2,5 kg circa

Il formaggio pecorino stagionato ha oltre 60 giorni di stagionatura. Ha una pasta più dura ed un sapore più complesso.
E’ ottimo da gustare abbinato a miele o confetture di frutta dolci (fichi, pere ecc.)

Attualmente non disponibile ma è possibile prenotarlo o regalarlo
Prime spedizioni a partire dal 15 marzo

 

Qty
Category:

Product Description

Il pecorino Mariani

Il formaggio di Maria è prodotto a latte crudo (solo delle sue pecore) nel caseificio della sua azienda a Larino nell’entroterra molisano a 25 km dalla costa adriatica. Cosa significa latte crudo? Si intende che il latte non subisce trattamenti termici ad alte temperature per eliminare batteri che potrebbero essere presenti nel latte.
Maria produce a latte crudo perché conosce benissimo come, quando e da quali animali è stato munto il latte che va a trasformare.
Qual’è il vantaggio di produrre a latte crudo?
Il trattamento termico elimina oltre che i batteri, anche sostanze che invece hanno uno straordinario valore sia dal punto di vista nutrizionale che organolettico.
Questo è il motivo per cui, spesso, si riesce a capire, degustando il formaggio, addirittura quali erbe hanno mangiato le pecore! Maria produce pochissime forme al giorno a partire dal mese di gennaio per concludere nel mese di giugno.
Le forme pesano circa 2,5 kg.
Viene inviato sotto vuoto, è più comodo e pulito ma non è il massimo. Converrebbe toglierlo dalla busta e lasciarlo respirare almeno un paio d’ore prima di consumarlo

Caratteristiche

Pecorino  a latte crudo
Luogo di produzione Molise centrale
Peso circa 2.5 kg
 Stagionatura oltre 90 giorni

Product Features

Da sapere

Come conservarlo

Il formaggio viene inviato sotto vuoto, a richiesta, anche diviso in quattro parti in modo da poter essere più comodamente consumato.
Ma se non si vuole essere privati del piacere di spaccare in due una forma di formaggio, possiamo inviarlo sempre intero.

Una volta aperto va conservato in frigo avvolto in una pellicola trasparente.
Se si pensa di volerlo tenere ancora un po' dopo averlo ricevuto, si può optare per lasciarlo nella busta del sottovuoto oppure, se si possiede un locale fresco, una cantina, si può poggiare semplicemente su una cassettina di legno, messa al rovescio (quelle della frutta), e unto in crosta con olio d'oliva, di tanto in tanto, in modo che non si asciughi velocemente con il rischio di spaccarsi.